Servizi

Neuropsichiatria Infantile

Il suo compito consiste nell’accogliere la famiglia e la problematica presentata dal bambino ed effettuare un inquadramento diagnostico che conduca alla elaborazione di un progetto educativo o terapeutico del bambino e della famiglia, avvalendosi in tutto il percorso di un gruppo di differenti professionisti (logopedista, neuropsicomotricista, educatore, ecc.).

Il neuropsichiatra infantile si fa garante del percorso terapeutico proposto, coordinando il gruppo di lavoro e seguendo passo passo le famiglie durante tutto il periodo della riabilitazione.

Svolge attività di prevenzione, valutazione e riabilitazione. La professione del tnpee si caratterizza per la presa in carico di bambini con disturbi del neuro-sviluppo con un intervento integrato attento a considerare l’equilibrio complessivo delle competenze e delle funzioni, nonchè l’interazione tra evoluzione della patologia e lo stadio di sviluppo, adattando tecniche e metodi riabilitativi specifici.

Gli ambiti d’intervento riguardano i disturbi neurologici, sensoriali e neuromotori, sindromi genetiche, disturbi dello spettro autistico, ritardi psicomotori e cognitivi, disturbi della coordinazione motoria, disturbi dell’attenzione, difficoltà/disturbi dell’apprendimento (disgrafia, dist. apprend. non verbale).

Neuropsicomotricità

Logopedia

Si occupa di valutazione e intervento dell’area del linguaggio, a partire dagli aspetti della comprensione sino a tutto il versante espressivo comunicativo.

La sua area di intervento spazia dalla correzione degli aspetti articolatori del linguaggio e dei disturbi della voce, al trattamento dei disturbi specifici di apprendimento.

La psicoterapia cognitiva è una forma di intervento psicologico che negli ultimi anni si è imposta come una delle metodologie più valide per il trattamento delle problematiche psicologiche: è limitata nel tempo, è orientata al problema, prevede una concettualizzazione individuale del caso e costruisce abilità per prevenire ricadute.

Le caratteristiche dell’orientamento cognitivo sono:

  • importanza dell’alleanza terapeutica (un buon legame con il terapeuta è il miglior predittore per una terapia di successo);
  • la scoperta guidata (il terapeuta, attraverso compiti di auto-osservazione accompagna il paziente alla scoperta di sé);
  • collaborazione cooperativa: il paziente e terapeuta sono attivamente impegnati nella comprensione del problema e nella condivisione di obiettivi terapeutici concreti e verificabili.

Gli strumenti di cui si avvale l’orientamento cognitivo sono il colloquio clinico e tecniche cognitive comportamentali specifiche e orientate direttamente sul sintomo.

Psicologia e Psicoterapia

Servizi Integrativi

consulenza-epilettologica-pediatrica

Consulenza
Epilettologia
Pediatrica

trattamento-coping-power-program

Trattamento
Coping Power
Program

approccio-terapeutico-ted

Approccio
Terapeutico
T.E.D.

trattamento-modello-esdm

Trattamento
secondo modello
E.S.D.M.

consulenza-caa

Consulenza
C.A.A.

terapia-mio-funzionale

Terapia
Mio-Funzionale

tecnica-prompt

Tecnica
Prompt